fbpx

“Birra e Pizza” un corso per gli amanti di questo solido binomio

A proporre l'iniziativa è l'Associazione Verace Pizza Napoletana nella persona dell'esperto Alfonso del Forno

News di Salvatore Cardone — 1 settimana fa

pizza e birra

Il giorno della pizza, iconicamente considerato il sabato (per me e per tanti tutti i giorni NdTanzen), è un momento particolare per ogni buon appassionato che si rispetti.

Quale pizza prendere? Da chi comprarla? O, come nel mio caso specifico, quale pizza fare e usando quale farina (sì, anche io mi do all’arte della pizza fatta in casa)? Scegliere, ovviamente, non è mai facile. Sono tante le variabili da considerare e con l’avanzamento sempre maggiore di nuove scuole di pensiero, che hanno introdotto nel mercato un quantitativo di tipologie di pizza differenti, partendo dalla base fino al condimento, il momento della scelta della pizza adatta o comunque più desiderata in quel preciso momento è assai particolare. Superato l’arduo scoglio, però, i “problemi” per i più esigenti non finiscono di certo qui. Oltre alla scelta della pizza c’è un altra fase delicatissima da considerare: la scelta della bevanda da abbinare, magari proprio in base alla pizza scelta.

pizza e birra

No, non stiamo esagerando. Ogni pizza, e lo abbiamo visto negli anni, può essere abbinata in modo più o meno adeguato ad un determinato tipo di bevanda, la cui scelta diventa poi appannaggio dell’interessato. I più piccoli, ad esempio, siamo sicuri che opteranno sempre per una bella soda ghiacciata, alcuni (purtroppo conosco una persona a me molto vicina) si butteranno su un bel succo di frutta (… NdTanzen), magari da abbinare ad una pizza “fresca”, i quali però sono costretti a cedere il passo a quelle che sembrano le scelte più ovvie. Stiamo parlando in questo caso della birra, considerato da tanti il perfetto compagno di viaggio di una buona pizza, marinara, margherita o fritta che sia.

La scelta della tipologia, però, non è per nulla semplice. Come ben saprete, sono tante e abbinarle in modo corretto non è facile come potrebbe sembrare. A venire in contro alle esigenze del palato di molti appassionati ci ha pensato l’Associazione Verace Pizza Napoletana, che con la persona dell’esperto di birra e insegnante di Slow Food al Gambero Rosso Alfonso del Forno terrà un corso a tema, con l’obiettivo finale di dare al pubblico una visione più chiara delle cose. Il corso offrirà una panoramica a trecentosessanta gradi di ciò che significa il rapporto tra la pizza e la birra, in cui ogni lezione (i giorni di corso sono due) verranno date ai partecipanti nozioni teoriche, seguite dalla degustazione di tre diverse birre artigianali e nella seconda giornata anche di tre spicchi di pizza diverse.

pizza e birra

Al corso, che si svolgerà il 28 ottobre e il 4 novembre, potrà accedere chiunque, senza la necessità e senza la richiesta di competenze o requisiti particolari. Qui sotto troverete le informazioni più importanti per accedere al corso, i cui dettagli ufficiali potete trovarli seguendo questo link.

28 ottobre, ore 20.00 – 22.00

4 novembre, ore 20.00 – 22.00

In chiusura, però, vogliamo rivolgerci a chi non riesce ad apprezzare i piaceri della birra, poiché sì, oltre ad essa è sempre possibile abbinare la pizza con un buon vino, anzi. In molti, erroneamente, faticano ad accostare le due cose, e noi, in questo pezzo, abbiamo provato a spiegarvi perché la combo pizza-vino può assolutamente funzionare.

Ora, la palla passa voi: fateci sapere cosa ne pensate, che tipo di bevanda prendete di solito e in quale occasione, e ricordate che anche il succo di frutta va bene, se proprio è necessario!

Lascia un commento