BOB Fest 2024: prende forma la kermesse che unisce arte e cibo

Segnatevi le date: 30 giugno - 1 luglio

News di Salvatore Cardone — 1 mese fa

Arte e cultura enogastronomica: un binomio apparentemente difficile ma che promettono di trovare una perfetta simbiosi con il BOB Fest 2024. È questo l’obiettivo del Festival “Band of Brother”, presentato da Armonie d’Arte e che si svolgerà nella spettacolare cornice del Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium a Borgia, in quel di Catanzaro.

Per l’occasione, il parco diventerà il teatro di quello che è un evento a tema potenzialmente senza precedenti, per risonanza mediatica e, soprattutto, per l’importanza socioculturale che vuole ricoprire. L’obiettivo del BOB Fest è quello di sponsorizzare le bellezze artistiche della Calabria ma anche quelle gastronomiche, con lo scopo finale di renderla un punto di riferimento e una meta anche dal punto di vista delle meraviglie gastronomiche.

BOB Fest 2024

BOB Fest 2024: un viaggio nella cultura e nel buon cibo

Il Festival si svolgerà in due appuntamenti: il 30 giugno e il 1 luglio, con due palcoscenici d’eccellenza. Il primo, appunto, è il Museo e Parco Archeologico Nazionale di Catanzaro, mentre il 1 luglio la manifestazione si sposterà in un’altra location di lusso: la storica Tenuta delle Grazie a Curniga. La grande risonanza dell’evento ha mobilitato tantissimi pezzi grossi del settore, tra chef stellati, pizzaioli, maestri pasticceri e produttori locali, che sfoggeranno le loro creazioni attraverso l’ausilio di oltre duecento stand in cui verranno presentati prodotti e specialità pensate proprio per omaggiare la Calabria e la sua splendida storia. Immancabile è anche la presenza di influencer e flood blogger ma anche della stampa specializzata. Per l’occasione, anche Garage Pizza sarà in prima linea e prenderà parte alla due giorni come Media Partner dell’evento.

L’importanza dell’impegno sociale

Oltre al grande valore culturale e nella ricerca enogastronomica, il BOB Fest si presenta ai nastri di partenza con importanti mire anche sul piano dell’impegno sociale. La manifestazione, infatti, sosterrà attivamente la ricerca contro il cancro, devolvendo una parte dei ricavi alla Fondazione AIRC per la ricerca sul Cancro ETS. Il BOB Fest nasce da un’idea di Anna Rotella e Roberto Davanzo e l’impegno sociale, e in particolare la ricerca contro il cancro, è sempre stato uno dei punti cardini del progetto.

“Il Festival nasce come una giornata di lavoro di squadra, di conoscenza approfondita degli ospiti, di uno scambio di competenze e punti di vista. Oggi, l’evento è pensato in grande, ma resta l’idea di essere uno stimolo per tutti a investire sul territorio, a valorizzarlo e a far tornare le persone in Calabria.” 

Insomma: lo spettacolo sta per cominciare. Voi ci sarete?

Lascia un commento