fbpx

Bella Napoli a Tokyo

Pizzeria Bella Napoli si trova in un quartiere residenziale di Tokyo. Al comando Tetsuya Ikeda, detto Michele, innamorato di Napoli e dell’Italia. Ikeda San è stato folgorato negli anni 90 dalle botteghe di artigiani per strada e dall’importanza di preservare il lavoro manuale senza sacrificare la qualità. Il suo modo di fare pizza è più è più unico che raro: complice il quantitativo giornaliero di pizze che si attesta sotto le 70 (il suo è un ristorante completo), l’impasto viene lavorato a mano con lievito naturale, poi conservato fino ad un massimo di 21 giorni (!) in cella frigorifera a zero gradi, prima di farlo lievitare 36-48 ore. Il risultato è una digeribilità invidiabile con zero sete provocata, la pizza in generale è davvero buona grazie anche al forno a legna realizzato a mano e alla sua scelta di ingredienti, che di extra napoletano comprendono una mozzarella di Bufala prodotta in Hokkaido. Dulcis in fundo, tutto l’arredamento è stato ordinato in Italia ed è stato portato mediante un container a Tokyo da un architetto napoletano, per creare finiture uniche come il battiscopa in pietra lavica del Vesuvio.

Margherita con bufala dell’Hokkaido, regione del Giappone.

Articoli

Lascia un Commento o una segnalazione sulla Pizzeria