fbpx

Oggi più di ieri è importante mangiare pizza a pranzo oppure ordinarla a casa

Il nuovo DPCM ha imposto molte limitazioni al settore della ristorazione, ma per fortuna c'è sempre una soluzione.

News di Salvatore Cardone — 3 settimane fa

pizza covid

Tra i settori più colpiti dalle misure di contenimento del contagio COVID-19 troviamo sicuramente quello della ristorazione, costretto a “sottostare” ad una serie di limitazioni importanti e, in alcuni casi, molto difficili da gestire. Con le nuove norme mangiare “fuori” è diventato molto complicato, proprio a causa delle tante restrizioni, necessarie al rispetto delle regole fondamentali per salvaguardare il benessere e la salute del prossimo. Ma, come ormai abbiamo già ampiamente capito tutti, la situazione varia in base alla zone, pur rimanendo comunque mediamente molto complicata.

Il nuovo DPCM ha suddiviso l’Italia in fasce diverse, contraddistinte da un colore, relativo all’indice di pericolosità e della velocità con la quale l’emergenza Covid si è abbattuta su una regione o su un’altra. Di conseguenza, le norme relative alla ristorazione si basano sulla “natura” del colore stesso: nelle zone rosse e arancioni è vietato il pranzo o la cena in loco, con la la possibilità unica dell’asporto; nelle zone gialle è possibile pranzare fuori ma non cenare, e dunque per l’eventuale “cena” bisogna ordinare da casa.

Dunque, come fare nel caso voi foste in una zona di rischio? In realtà è molto semplice. Con gli strumenti moderni, tra cui il nostro Pizza Advisor, trovare una pizzeria che fa al vostro caso è veramente molto semplice. Noi di Garage Pizza abbiamo lanciato gli hashtag #PizzaPranzo e #PizzaCasa, proprio con l’obiettivo di “sensibilizzare” il più possibile il consumatore nel non abbandonare gli esercizi e, anzi, spingere sempre di più sotto questo aspetto, nonostante (e sopratutto) il periodo corrente.
Sul nostro account Instagram, come sempre, c’è il racconto di tutte le pizzerie che stiamo visitando in prima persona: il cercare di far muovere l’economia, anche se la crisi economica sta colpendo tutti e c’è un po’ di paura a muoversi seguendo le regole, è un segnale di coraggio e supporto che fuoriescono dall’egoismo e possono dare una piccola mano nel superare la situazione attuale.

pizza covid

Abitate in una zona gialla? Bene, mangiate la pizza a pranzo e ordinatela a cena: cosa c’è di meglio? Del resto, trovare una pizzeria che possa soddisfare appieno i vostri gusti è molto facile e, dunque, perché privarsene? Il discorso, ovviamente, diventa ancor più consono per chi vive in una zona rossa o arancione a causa, come dicevamo, delle restrizioni decisamente più rigide.

Insomma: di qualunque colore sia la vostra regione, la pizza è sempre la pizza e nonostante il periodo non è il momento di smettere di mangiarla. Anzi!

Lascia un commento