Pizza fatta in casa: AVPN raccomanda il primo forno per la pizza verace napoletana

È l'Ooni Karu 16, nuovo arrivato dell'azienda scozzese, a ottenere la nuova certificazione "consigliato per uso domestico".

News di Garage Pizza Bot — 2 mesi fa

AVPN consiglia forno Ooni per pizza in casa

Più volte vi abbiamo detto che nell’ultimo anno la pizza fatta in casa è entrata prepotentemente nelle nostre vite. La pandemia ha accelerato un processo che stava già lentamente prendendo piede grazie all’avvento di forni casalinghi sempre più performanti che permettevano di colmare quel distacco tra tutti gli altri tipi di pizza e il sacro graal di qualsiasi appassionato pizzaiolo casalingo: una pizza napoletana fatta in casa come in pizzeria.

Di fronte alla tendenza inarrestabile che si è sviluppata nell’ultimo anno (e che è destinata a perdurare) neanche l’Associazione Verace Pizza Napoletana è potuta rimanere in silenzio. E infatti, nel 2020 e nel 2021 ha lanciato il VeraPizzaContest, un concorso gratuito, ed esclusivamente online, pensato per ingaggiare gli appassionati in tutto il mondo e farli sfidare a colpi di like per decretare la pizza casalinga più bella. Due le regole principali: seguire il disciplinare AVPN e cuocere la pizza esclusivamente con forno elettrico domestico.

In entrambe le edizioni i primi classificati aspiravano a vincere un corso tenuto proprio dall’AVPN per imparare dai maestri pizzaioli, oltre a forniture varie di prodotti alimentari. Ma nell’edizione 2021 era previsto un premio ulteriore: un forno Ooni Koda 16, un modello di forno domestico per pizza alimentato a gas (e che abbiamo recensito anche qui su Garage Pizza).

Ebbene, la partnership con Ooni è risultata duratura: perché l’azienda di Edimburgo ha appena lanciato sul mercato un nuovo modello di forno, il Karu 16, per il quale l’AVPN ha creato una nuova categoria di certificazione: quella di “consigliato per uso domestico”.

L’associazione di Capodimonte si apre quindi ufficialmente alla pizza napoletana casalinga. E anche a partner stranieri: se si consulta la lista di fornitori storici AVPN, Ooni è infatti il primo produttore non italiano in qualsiasi categoria merceologica.

Il presidente Antonio Pace racconta un aneddoto: “Qualche anno fa presenziai a un evento in Messico, e tutti i partecipanti mi chiedevano come poter realizzare una vera pizza napoletana in casa. Io ero pronto a rivelare loro il grande segreto. ‘L’unico modo per poter mangiare una vera pizza napoletana a casa’ gli dissi, mentre erano tutti pronti col taccuino per prendere appunti, ansiosi di sapere ‘è ordinarla in pizzeria e farvela portare. La pizza napoletana col forno di casa non si può fare”.

Il processo di certificazione è stato lo stesso che avviene con ogni azienda che aspira a diventare partner: Ooni li ha avvicinati per sottoporre il proprio forno da testare. L’Associazione lo ha sottoposto a diverse prove per valutarne le performance e i risultati, fornendo anche riscontri alla società per poter intervenire sul processo di produzione e migliorare il prodotto.

La scelta del Karu 16 non è stata comunque casuale. L’AVPN ha voluto abbracciare un forno che potesse essere alimentato prima di tutto con la fiamma viva della legna, per restare fedele alla tradizione della pizza napoletana verace. Ma il forno Ooni può funzionare anche con un bruciatore a gas (alimentato solo da bombola) o a carbonella, risultando anche il più versatile tra i prodotti dell’azienda.

Resta da vedere ora se la notizia verrà accolta con positività dai seguaci della pizza tradizionale, o se invece scatenerà le stesse polemiche che già ci furono l’anno scorso all’epoca dell’introduzione del forno elettrico Izzo tra i partner. Se è vero infatti che è stata l’Associazione a stilare quei criteri che hanno delineato in maniera così rigorosa l’identikit di una pizza napoletana (e con i quali il prodotto ha ritenuto il riconoscimento europeo STG), è anche vero che lo stesso approccio ha ingenerato una mentalità fideistica da parte di molti appassionati che vedono l’introduzione di ogni novità come un tradimento.

Staremo a vedere. Nel frattempo il forno Ooni Karu 16 si appresta a essere lanciato per la vendita. Disponibile sul mercato americano e britannico in pre-ordine dal 16 giugno, mentre per quello europeo occorrerà attendere ancora un po’ (ma si potrà lasciare la propria email per essere notificati).

E anche voi fate la pizza a casa? Vi ricordiamo che in questi mesi si svolge il contest di lievitamente, il festival tutto dedicato alla pizza casalinga e aperto a chiunque. Trovate tutte le informazioni per partecipare sul sito ufficiale.

Al momento della pubblicazione di questa notizia (16 giugno 2021), Ooni Pizza Ovens è uno dei partner di lievitamente – il festival di Pizza fatta in Casa, prodotto da Garage Pizza. Per scoprire come trattiamo il test dei prodotti, il giudizio delle pizzerie, la separazione tra giudizio e iniziative di partnership, e qual è la linea editoriale di Garage Pizza, è possibile consultare il nostro Manifesto completo.

Lascia un commento