Pizza in Italia: quante volte si mangia settimana?

I risultati di un'indagine commissionata da Eataly

News di Tommaso Stio — 1 mese fa

L'Antica Pizzeria Da Michele Roma Flaminio

L’eccellenza della pizza, come piatto unico e gustoso, è nota a tutti ma effettivamente, in Italia quante pizze vengono mangiate ogni giorno? A tal proposito è stata pubblicata un’indagine su “Abitudini di consumo della pizza”, commissionata da Eataly, per fare luce su quanto questo alimento unico e prelibato sia effettivamente presente nella nostra dieta.

La Pizza ormai, sdoganata nelle cucine di lusso così come nelle diete (vi invitiamo, non a caso, a seguire la nostra rubrica Pizza è Salute), è un alimento a cui difficilmente gli italiani vogliono o riescono a rinunciare. Secondo i dati della ricerca condotta da Doxa e commissionata dal gruppo Eataly, quasi 9 italiani su 10 (l’86% per la precisione) mangiano almeno una volta a settimana, con un consumo che sale fino a due volte per il 40% del pubblico, in particolare, nella fascia d’età che va dai 18 ai 24 anni.

La preferenza è, neanche a dirlo, per la più classica pizza al piatto, preparata con ingredienti di qualità, ingredienti italiani e anche materie prime locali: insomma, quando si tratta di mangiare bene, i consumatori non si tirano certo indietro e sono disposti anche a pagare di più. Ci sono poi anche altre caratteristiche molto ricercate dal campione preso in esame come gli ingredienti sostenibili (56%).

Pizza dolce Winner Taco (Pizzeria Illuminati Seu Monte Verde, Roma)

E i pizzaioli? A quanto risulta il nome o la fama di chi sta in cucina interessa soltanto una fetta di pubblico, che si attesta attorno al 24% del totale e arriva fino al 35% nel caso di giovani sotto i trenta anni che, verosimilmente, frequentano i social e seguono i profili di chef e pizzerie celebri.

Stabilita la frequenza con cui viene consumata la pizza in Italia, è interessante infine indagare anche il dato che riguarda il gusto e la propensione dei clienti ad assaggiare pizze nuove: dai dati pubblicati si evince che, in generale, la strategia più diffusa è quella di scegliere sul momento quale pizza ordinare in base a cosa ci va o alle proposte del menu mentre, soltanto l’11% degli intervistati ha dichiarato che preferisce optare sempre, o quasi, per la “solita pizza”.

Lascia un commento