fbpx

Violenza sulle Donne: come sensibilizzare anche nel mondo pizza

Tante iniziative per combattere un fenomeno, purtroppo, in forte ascesa, specialmente in questo triste 2020.

News di Salvatore Cardone — 2 mesi fa

La violenza sulle donne è una triste realtà consolidata in tutto il mondo, e in Italia, purtroppo, continua a mietere vittime con una velocità disarmante. Il 2020 infatti è stato un anno difficile per il nostro Paese in tal senso, con il numero di femminicidi (dati aggiornati al 19 novembre 2020) che parlano di 96 casi, a cui vanno aggiunti i casi di violenza domestica esacerbati dall’emergenza Covid-19 e dai conseguenti lockdown.

Per arginare questo triste fenomeno i mezzi principali devono essere innanzitutto informazione e sensibilizzazione, assieme a diverse iniziative che stanno portando avanti moltissimi enti e persone che hanno una certa visibilità pubblica. E, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che si celebra il 25 novembre, l’associazione ActionAid è scesa ad esempio in campo con una campagna molto particolare, che ha preso spunto da un fatto di cronaca (per fortuna finito bene) avvenuto qualche mese fa. Una giovane donna, per chiedere aiuto contro il suo compagno violento, ha finto di ordinare una pizza, con i soccorritori che dall’altra parte del telefono hanno avuto la lucidità di comprendere l’accaduto e mandare i soccorsi a casa della trentacinquenne in tempo.

Proprio partendo da questo episodio, l’associazione ha lanciato la campagna Call4Margherita, un’iniziativa molto semplice ma allo stesso tempo encomiabile che da oggi fino al 2 dicembre rappresenterà un nuovo mezzo per sensibilizzare più persone possibili e combattere questo male sempre più ingombrante. Per aderire all’offerta, è in realtà molto semplice: ordinando una pizza Margherita in una delle pizzerie convenzionate, situate nelle città di Napoli, Bologna, Roma e Milano, potete collaborare attivamente alla campagna, grazie ad un supporto anche economico, fondamentale per aiutare i centri specifici per combattere quella che sta diventando una vera e proprio emergenza.

Per ogni pizza acquistata andrà devoluto un euro ai centri antiviolenza, dando così agli operatori un supporto più concreto e soprattutto un forte segnale, un segnale di vicinanza e di comprensione.

Elisa Visconti, la responsabile dei programmi di ActionAid è intervenuta duramente sull’argomento, con le seguenti dichiarazioni: “Se ancora oggi una donna deve inventarsi lo stratagemma di fingere di ordinare una pizza per salvarsi dalla violenza significa che il sistema attuale non funziona. Con questa campagna vogliamo lanciare un messaggio forte perché fermare la violenza sulle donne diventi una priorità di tutte le componenti del Governo e del Parlamento, non solo in occasione del 25 novembre, ma tutto l’anno. Il nostro Paese ha bisogno di un sistema antiviolenza funzionante e duraturo. Solo così le donne potranno finalmente esercitare il loro diritto a vivere una vita senza violenza”

Inoltre, l’evento avrà anche una “madrina” d’eccezione, l’attrice Claudia Gerini che sul proprio profilo Twitter ha annunciato, con una foto a tema e con un appello a tutti i suoi fan, il suo ruolo di Ambasciatrice della campagna.

Per aderire all’evento, ci teniamo a precisarlo, non sarà necessario l’acquisto di una pizza. Qualora foste lontani da una di queste città, infatti, sul sito dell’associazione sarà possibile effettuare una donazione libera, visitando questo link, in cui è possibile dare il proprio supporto pagando sia con PayPal sia con tutte le varie carte di credito.

Infine, vi ricordiamo che, proprio in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’home page di Garage Pizza si “tinge di arancione”, rilanciando inoltre due pezzi dedicati alla pizza al femminile, che vi invitiamo a recuperare vistando qui e qui.

Lascia un commento