fbpx

Perché Londra è la capitale europea della pizza napoletana

la scena delle pizzerie nella città inglese è sempre più interessante, 10 pizzerie selezionate per voi

Rubrica di Giuseppe A. D'Angelo — 4 mesi fa

Quando sono arrivato sette anni (2012) fa la pizza napoletana a Londra era ancora un piccolo miraggio. Si era agli albori della sua istituzione, con pochi esempi virtuosi. Ma nel giro di un anno qualcosa ha cominciato a muoversi, e ho assistito a quella che per lungo tempo mi è piaciuto definire “primavera della pizza napoletana”, con l’apertura di diversi esercizi di qualità. Bene, quel periodo ce lo siamo lasciati abbondantemente alle spalle: perché oggi posso tranquillamente affermare senza timore di smentita che, al di fuori dei confini italiani, Londra sia la capitale della pizza napoletana in Europa.

Oggi siamo in una fase in cui la città mette a disposizione un’offerta variegata non dissimile da quella che possiamo trovare anche nella provincia di Napoli. È con questo spirito che voglio cercare di delineare una panoramica di quella che è la realtà della pizza napoletana a Londra: non un elenco di pizzerie, ma una sorta di itinerario degustativo per tipologie che allo stesso tempo vuole tracciare anche un percorso storico della crescita dei locali in questa città. A tutti gli esclusi, non ve la prendete: siete in tanti, non riesco a essere esaustivo in questa sede.

I Pionieri

In principio era Santa Maria a Ealing. Ma non è stata davvero la prima. Occorrerebbe fare nomi di pizzerie ancora più indietro nel tempo che hanno mosso i primi passi nella storia (tra questi va citato Franco Manca a Brixton, che però ha avuto un percorso particolare).
A Santa Maria però si deve dare il merito di aver posto all’attenzione dei londinesi un prodotto verace e di qualità, riuscendo con un piccolo locale di una ventina di posti a spostare masse di persone verso un sobborgo residenziale ai confini della zona 3: per dirla breve, molto lontano dal centro.
I due titolari Pasquale Chionchio e Angelo Ambrosio sono stati inoltre capaci di fare un’intelligente campagna di comunicazione per crearsi un nome oltre alla clientela fidelizzata. E nel giro di qualche anno sono riusciti ad avvicinarsi al centro con l’apertura di altri due locali (e un quarto in arrivo). Con un occhio alla tradizione ma senza rinunciare alla sperimentazione, come dimostra il recente blend di farine integrali che ha dato un’impronta nuova all’impasto.

Santa Maria Ealing
Indirizzo: 15 St Mary’s Rd, Ealing, London W5 5RA
Vai alla Scheda Pizzeria

C’è chi invece ha quasi la stessa anzianità ma si muove a passi più piccoli: l’Antica Pizzeria è da sempre un punto di riferimento ad Hampstead, quartiere elegante a nord di Londra. Il forno a legna e il suo invito tassellato “Fatte ‘na pizza” è il simbolo del locale originale che resta piccolo e affollato come agli inizi. Ma una seconda apertura a Barnet avvenuta l’anno scorso si indirizza a una clientela che non cerca solo pizza, e mette a disposizione un intero ristorante con bar e gelateria, offrendo una panoramica della gastronomia italiana a 360°.

Antica Pizzeria Hampstead
Indirizzo: 66 Heath St, London NW3 1DN
Vai alla Scheda Pizzeria

LA TRADIZIONALE

Il primo tipo di pizza che si è imposto a Londra è quello di stampo verace, da Tribunali per intenderci. Chi cerca dischi di pasta larghi e cornicioni quasi assenti è nel sud di Londra che deve recarsi. Nel quartiere Streatham Bravi Ragazzi è il progetto del rapper Luchè che va avanti da anni nel suo locale rustico e con i tavoli contati, ma che rappresenta un caposaldo della buona pizza napoletana in terra londinese (e che ha poi raddoppiato a Brooklyn, New York).

Bravi Ragazzi
Indirizzo: 2A Sunnyhill Rd, Streatham, London SW16 2UH
Vai alla Scheda Pizzeria

Una diretta connessione con Napoli ce l’ha la pizzeria Pellone di Clapham (che sorge sulle ceneri di un’altra ottima pizzeria che vale la pena nominare, Made in South). Il giovane Antonio viene dai Pellone di Fuorigrotta, e lo stile che riporta è quello di famiglia: pizza grande, bassa, abbondante in condimenti e succulenta. In una parola: verace.

Pizzeria Pellone
Indirizzo: 42 Lavender Hill, Battersea, London SW11 5RL
Vai alla Scheda Pizzeria

STREET FOOD

Menzione speciale va a colui che ha portato la pizza a portafoglio a Londra: Silvestro Morlando. Il suo Citroën Van H blu è diventato un’icona nel mercato di Spitalfields, nell’est londinese. La pizza ripiegabile su sé stessa è stato il concept che mancava in questa città e con la quale ormai viene identificato in tutta Londra questo ragazzo abruzzese innamoratissimo di Napoli. Nel corso del tempo Silvestro è passato dalla portafoglio a quelle che sono ormai pizze in cartone in tutto e per tutto. Ma non ha mai abbandonato il concetto della pizza come cibo di strada: lo street food va forte a Londra, e il futuro di Sud Italia è tutto incentrato sull’amore per Napoli dichiarato in piazza. Negli orari di punta il furgoncino blu è quello che si distingue di più al mercato non solo per il colore, ma anche per la fila più lunga.

Sud Italia
Indirizzo: Old Spitalfields Market, Brushfield St, London E1 6AA
Vai alla Scheda Pizzeria

Sul fronte street food ci sarebbe da menzionare un nome ulteriore di cui però parleremo nel prossimo paragrafo…

CONTEMPORANEA

Anche Michele Pascarella è partito dalla strada. Per anni il suo Ape Piaggio con forno a legna incorporato ha girato i farmer’s market di Londra facendo furore con la sua pizza da asporto. Ma Michele è di origine e formazione casertana, e il suo prodotto si distingue nella tipologia a canotto. Soffice e alveolato, frutto di innumerevoli studi sulle farine che lo hanno portato costantemente a migliorarsi. Michele si è dedicato a lungo alla strada, senza mai farsi fermare dalle condizioni meteo notoriamente avverse di questa città. Ha mosso i passi con cautela per affermare il suo nome, e la sua diligenza è stata premiata con la recente apertura di una pizzeria stabile nell’elegante zona residenziale di Chiswick, che sta già spopolando a poche settimane dall’inaugurazione.

Napoli On The Road
Indirizzo: 9A Devonshire Rd, Chiswick, London W4 2EU
Telefono: +44 20 7062 5723
Vai alla Scheda Pizzeria

Ma la contemporaneità non passa solo per i canotti. Spesso è la ricerca di ingredienti d’eccezione e dei loro abbinamenti che distinguono una pizza più moderna da una classica salsiccia e friarielli. Da Oi Vita a Canonbury, nord di Londra, potete trovare l’uno e l’altro: il pizzaiolo Nicola Apicella e il suo socio Matteo Speziale affiancano a un paio di tipologie classiche di pizza delle ricette più sfiziose e sicuramente in linea con la voglia di originalità dei londinesi. Con una forte attenzione nel menù anche ai gusti vegani e vegetariani, che di questi tempi non si possono trascurare.

Oi Vita
Indirizzo: 67 Newington Green Rd, Mildmay Ward, London N1 4QU
Vai alla Scheda Pizzeria

E a proposito di vegano…come non menzionare Purezza, branch londinese di una pizzeria che ha in realtà origine nella vicina Brighton? “Plant-pioneers” si definiscono i proprietari. Tutti gli ingredienti utilizzati nella pizzeria, per lo più realizzati in casa, sono di origine vegetale. A fare da capofila al forno è l’head pizza chef Filippo Rosato, il cui impasto pesantemente gonfiato è in realtà l’epitome della leggerezza. E le cui ricette e abbinamenti fantasiosi abbatteranno qualsiasi pregiudizio possiate avere sulla cucina vegana.

Purezza Camden
Indirizzo: 43 Parkway, Camden Town, London NW1 7PN
Vai alla Scheda Pizzeria

GOURMET

Se dovessi affibbiare il “marchio infame” non avrei dubbi: è Bellillo la vera pizzeria gourmet di Londra. Un elenco infinito di prodotti del territorio è stilato nella descrizione di ogni pizza sul menù. Ma, a parte la facile ironia, il concept del progetto di Salvatore Esposito e Francesco Vigna è di tutto rispetto: “from our lands to your hands”, dalle nostre terre alle vostre mani. Bellillo si concentra sulle produzioni territoriali campane, e le foto di cui è tappezzata la pizzeria ce ne ricordano l’origine. Un concept replicato anche a Barcellona e infine a Napoli: una parabola inversa che parte dalla madre patria per approdare all’estero, e infine ritornare a casa.

Bellillo UK
Indirizzo: 255 Munster Rd, Fulham, London SW6 6BW
Vai alla Scheda Pizzeria

Infilerei in questa categoria anche la pizza all’acqua di mare di Marino Bove per la pizzeria ‘O Ver di Southwark (e da poco anche con una seconda sede al St James’s Market). Se è vero che l’idea di utilizzare l’acqua di mare non è certo innovativa (e proprio uno dei suoi rappresentanti più famosi, Gugliemo Vuolo, è stato maestro di Marino), è anche vero che questa pizzeria ha un approccio più sofisticato al menù, e sono poche le scelte classiche rispetto ad accostamenti che vogliono offrire al cliente quel quid in più. Atteggiamento che si riscontra anche nella corposa carta degli alcolici.

‘O Ver Borough
Indirizzo: 44-46 Southwark St, London SE1 1UN
Vai alla Scheda Pizzeria

E IL FUTURO?

La diffusione sempre più virale della pizza napoletana avviene su più fronti. Se prima il prodotto era relegato al successo delle pizzerie indipendenti con la loro piccola clientela, ora c’è una maggiore esposizione. Da un lato numerosi appassionati imparano l’arte per puro piacere o per la possibilità di intravedere un nuovo mestiere. Dall’altra, gli investitori hanno fiutato il business e sempre più fiumi di denaro sono riversati nelle nuove aperture.

Nel mezzo si collocano i consulenti, che insegnano alle nuove leve le basi, o le fasi avanzate, degli impasti. Chi impara, però non è più solo italiano, ma sono per la maggior parte locals. Residenti inglesi (o di altri paesi, ma che hanno chiamato l’UK casa) che hanno abbracciato la nostra cultura gastronomica e che non si trovano costretti ad affrontare un viaggio fino a Napoli per un corso. Il futuro della pizza a Londra è multietnico, e già si vedono numerosi nomi di pizzerie i cui titolari hanno le origini più disparate: Wandercrust, Well Kneaded, Made of Dough…la pizza napoletana ha ormai da tempo scavalcato i confini tirrenici e si è imposta come prodotto di punta nella capitale europea della gastronomia.

Lascia un commento