fbpx

Libri sulla pizza, ne abbiamo letti sei (più uno) per voi

Tra testi più tecnici e altri dedicati a ricette e storie, di libri sulla pizza è pieno il mondo. Dopo averne letti sei, vi diamo qualche consiglio per le vostre letture.

Rubrica di Rosario Salatiello — 1 mese fa

Cercare tra i libri sulla pizza quello che ci può interessare di più può essere come voler trovare un ago in un pagliaio. La produzione di scritti dedicati al nostro alimento preferito si è infatti moltiplicata enormemente negli ultimi mesi e anni, al punto che andare su Internet a cercare un libro sulla pizza può diventare complicato e disorientante. Soprattutto se non si hanno le idee chiare su quello che si vuole, perché potrebbe capitare che il libro scelto non contenga al suo interno gli argomenti che ci aspettavamo.

Oltre a testi tecnici e ricette, l’argomento pizza è infatti pieno di storia e di storie di chi negli anni ha intrapreso la carriera di pizzaiolo. Storie che vale sempre la pena leggere anche con l’obiettivo di trarre ispirazione per ciò che si fa in prima persona, ma che ovviamente possono lasciare con la bocca asciutta se quello che si cerca è invece un libro dedicato agli abbinamenti degli ingredienti o ad altri aspetti legati alla pizza.

In chiave storica immancabile, ad esempio, la lettura del libro di Antonio Mattozzi, “Una storia napoletana: pizzerie e pizzaiuoli tra Sette e Ottocento”, che inquadra perfettamente l’origine e la diffusione della pizza napoletana attraverso anche gli accadimenti storici dell’epoca.

Tra lockdown primaverile ed estate, ad ogni modo, ho avuto modo di aggiungere qualche testo a quelli che avevo già letto nel corso degli ultimi anni, arrivando a un totale di sei libri. A tutti questi è dedicato l’articolo che state leggendo, concepito con lo scopo di cercare di dare un’indicazione sul loro contenuto, oltre ovviamente a un parere puramente personale dopo averli letti. Li trovate in ordine discendente di mia preferenza complessiva, anche se come appena detto per valutare il loro acquisto molto, anzi moltissimo, dipende da ciò che state cercando.

La pizza è un’arte
Autore: Fabrizio Casucci
Editore: Self-publishing (youcanprint.it)
Prezzo: 49,00€

Un vero e proprio manuale, oserei dire quasi una Bibbia, per chi vuole saperne di più sulla pizza e su tutti gli elementi che ne fanno parte e ruotano intorno a essa. Si parte dando largo spazio alla farina e alla sua composizione, alle proteine e al loro ruolo nella panificazione e alla formazione del famigerato glutine. Qualche passaggio forse entra anche troppo nel dettaglio per chi non vuole proprio sapere tutto di tutto, ma è indicativo della volontà dell’autore di trattare a fondo ogni singola parte di un impasto nelle circa trecentoquaranta pagine che compongono questo libro.

In termini pratici sono senza dubbio importanti i capitoli dedicati al mix di farine differenti, così come i passaggi dedicati alla maturazione e alle tecniche con cui gestire questo aspetto dell’impasto. Non manca la sezione dedicata ai vari tipi di impasti diretti e indiretti, insieme alla spiegazione delle tecniche più diffuse che riguardano questi ultimi. Oltre alla descrizione di tutti gli altri ingredienti troviamo anche una parte finale dedicata alla cottura e alla stesura della pizza, seguita da un ricettario di impasti e abbinamenti gourmet. Pur non essendo l’obiettivo principale di questo libro, da essi è comunque possibile trarre qualche spunto interessante da mettere in pratica.

Se siete alle prime armi con la pizza fatta in casa, ma anche se state pensando di aprire una pizzeria, oserei dire che La pizza è un’arte è un’acquisto quasi obbligato. Non come vera e propria lettura in quanto per ovvi motivi potrebbe risultare difficile da mandare giù tutta insieme, ma come manuale al quale fare riferimento per sciogliere qualche dubbio, soddisfare le immancabili curiosità e ottenere qualche preziosa dritta.

La pizza è un'arte, copertina

La buona pizza
Autrici: Tania Mauri e Luciana Squadrilli
Editore: Giunti
Prezzo: 22,00€

Alle spalle dei pizzaioli e delle loro pizzerie si nascondono spesso storie che incantano, ispirando chi le legge e riuscendo anche così ad alimentare la loro passione per questo cibo straordinario. La buona pizza racconta proprio una serie di storie da non perdere, portandoci con le sue oltre duecento pagine in giro per tutta l’Italia “sulle tracce della buona pizza” anche grazie alle belle foto di Alessandra Farinelli. Personalmente sono rimasto incantato nel leggere della dell’Alifana di Franco Pepe, una pizza legata in modo indissolubile al territorio da cui proviene.

Al di là delle preferenze personali, vi assicuro che è davvero impossibile non lasciarsi prendere da tutti e dieci i racconti contenuti in questo libro, forse il più vicino a una sorta di romanzo a puntate dedicato alla pizza e alla scoperta dei suoi sapori. Ai racconti si accompagnano comunque anche altrettante ricette con abbinamenti da provare sulle proprie pizze, unendo così l’utile al dilettevole trovando qualche aiuto per realizzare qualche condimento in casa propria. A patto naturalmente di riuscire a reperire i vari ingredienti provenienti dai diversi posti del nostro Stivale.

La buona pizza, copertina

La mia pizza
Autore: Piergiorgio Giorilli
Editore: Gribaudo
Prezzo: 19,90€

Quando si parla di Pergiorgio Giorilli, il primo pensiero va ovviamente alla biga di cui egli è forte rappresentante. Ed è infatti puntualmente all’impasto che è dedicata la prima parte di questo libro, dove senza scendere troppo in dettagli tecnici ci si sofferma prima brevemente su una descrizione degli ingredienti, per poi lasciare spazio alle diverse tecniche di lavorazione. Una fase preparatoria dalla quale apprendere i metodi di realizzazione delle basi alle quali accostare le ricette che fanno parte della seconda parte del libro, che a mio avviso è anche la più preziosa.

Tra pizze normali e gourmet sono davvero tante le idee dalle quali è possibile trarre ispirazione attraverso questo libro composto da circa centocinquanta pagine, replicandole in modo esatto oppure facendo un ulteriore sforzo di fantasia per elaborare qualcosa di un po’ più personale. Per ogni tipologia di pizza viene descritto anche il modo in cui preparare gli ingredienti del condimento. Last but not least, bonus finale con delle golose pizze dolci con le quali è possibile deliziare il palato dei propri commensali.

La mia pizza, copertina

La pizza: una storia contemporanea
Autore: Luciano Pignataro
Editore: Hoepli
Prezzo: 29,90

La pizza è deliziosa, e questo lo sappiamo. Ed è proprio questo suo essere un alimento fantastico che le ha permesso di diventare ma anche un vero e proprio elemento della nostra cultura. Non solo di quella napoletana come si potrebbe pensare, ma anche di tutto il resto d’Italia che attraverso la pizza e le sue varianti può senza dubbio vantare in ogni angolo una specialità legata alla gioia dell’impasto. Questo libro raccoglie un po’ tutta quanta la storia della pizza nel nostro Paese, partendo da Napoli per arrivare a Roma ed espandersi poi fino ai confini dell’Italia e anche oltre, esplorando gli USA e il Brasile.

Mi sarebbe forse piaciuto nella parte finale vedere un approfondimento maggiore sugli aspetti culturali trattati nella prima parte delle circa centosettanta pagine che compongono il libro, invece dei capitoli su ingredienti, forni e cottura che risultano a mio avviso un po’ slegati da tutto il resto. Molto interessante invece la sezione riguardante gli abbinamenti di vino e birra con la pizza, un aspetto da non ignorare per godere a pieno di tutti quanti i sapori che possiamo trovare a tavola.

La pizza, una storia contemporanea - copertina

La pizza napoletana
Autori: Paolo Masi, Annalisa Romano, Enzo Coccia
Editore: Doppiavoce
Prezzo: 25,00€

Uno dei primi libri che ho letto in assoluto, attirato dal nome del padre de La Notizia, Enzo Coccia. La pizza napoletana si presenta a tutti gli effetti come un testo scientifico, e quindi simile a La pizza è un’arte con cui abbiamo aperto questo articolo. A differenza del lavoro di Fabrizio Casucci, però, La pizza napoletana non scende troppo nei dettagli, lasciando quindi il lettore più curioso in tema di materiali e processi con una fame di conoscenza che non viene non proprio saziata al cento per cento dopo avere letto le centosessanta pagine di questo libro.

Una lettura di questo tipo può comunque essere utile a chi vuole farsi un’infarinatura sui vari argomenti senza entrare troppo nei dettagli, traendo anche in questo caso qualche indicazione importante per i propri impasti. Soprattutto quando ero alle prime armi con la pizza napoletana fatta in casa, ho trovato utile l’ultima parte dedicata agli errori più comuni, con tanto di foto a documentare panetti appiccicosi, con croste, o altri orrori che hanno accompagnato chiunque abbia provato a impastare almeno una volta in casa. A ognuno di essi è associata una spiegazione sulle cause del difetto, insieme al consiglio per evitare che esso si ripeta.

La pizza napoletana, copertina

La pizza al microscopio
Autori: Walter Caputo, Luigina Pugno
Editore: Gribaudo
Prezzo: 14,90€

Un libro sulla pizza a tutto tondo, che esplora quindi tutte le caratteristiche di questo elemento nelle sue centicinquanta pagine. Il punto di partenza riguarda la nascita della pizza e la sua storia, per arrivare a una serie di valutazioni che possano permettere chi mangia una pizza di capire se è stata preparata bene oppure no. La presenza di esperimenti e curiosità rende questo libro una specie di varietà sulla pizza, apprezzabile comunque per il suo voler dare un quadro a trecentosessanta gradi di questo alimento mantenendo un tono leggero. Se cercate la complessità o maggiori approfondimenti, però, è meglio che vi rivolgiate altrove.

pizza al microscopio

Avete altri libri sulla pizza da consigliare? Ditecelo nei commenti!

Lascia un commento