Le 60 pizze più buone che ho mangiato nel 2022 e 2023

Dopo oltre 300 pizzerie visitate, in giro per l'Italia, per il Mondo e in prima persona

Recensione di Antonio Fucito — 2 mesi fa

Gli ultimi due anni sono stati complessi per la ristorazione, a causa all’aumento spropositato dei costi, l’assenza cronica del personale e di riflesso problematiche economiche anche per il consumatore finale, costretto sempre di più a fare una cernita su quando e dove mangiare col proprio budget sempre più risicato. Anche per questo ho deciso di condividere con voi le migliori pizze che ho mangiato e le pizzerie più interessanti in cui sono stato nel 2022 e nel 2023 più qualche salto all’estero, complice anche il mio nuovo ruolo in Dissapore e in generale per la parte food di NetAddiction.
Parlando dello stato attuale del mondo pizza al di fuori della “capitale” Napoli, ho potuto riscontrare una Sicilia in ascesa nelle sue espressioni locali e ibride, un Giappone sempre in fermento per la pizza, una Barcellona che pullula di pizzerie napoletane e italiane e una Terni, sede di NetAddiction, che finalmente comincia a proporre alternative perlomeno valide. Un passo indietro per Milano, invece, sia per la qualità delle nuove aperture che per un certo decadimento di alcune pizzerie “storiche”, quasi come se l’anno appena trascorso fosse stato di transizione.

Come sempre, inoltre, ho tenuto traccia di quante pizze ho mangiato, consultando la galleria fotografica che racchiude le foto scattate: la cifra è decisamente pazzesca, perché è successo in ben 157 occasioni differenti nel 2022 e in 161 occasioni nel 2023, con queste statistiche tra serio e faceto:

In questo pezzo trovate una selezione personale delle 60 pizze che mi sono piaciute di più negli ultimi ventiquattro mesi e le pizzerie che le propongono; cliccando su ciascuna scheda è possibile raggiungere il dettaglio nel nostro Pizza Adivsor, con le informazioni e le foto complete.

NOTA IMPORTANTE: è presente solo una pizza per ristorante (ordinati in ordine alfabetico) e solo quelle provate negli ultimi ventiquattro mesi. Giocoforza ci sono mancanze “eccellenti” per limitazioni logistiche e perché spesso ho scelto di andare in pizzerie nuove o nelle quali mancavo da tempo: quella che leggerete non è quindi una selezione onnicomprensiva da parte di tutti i collaboratori di Garage Pizza. Se volete avere un quadro ancora più completo delle pizze che mi sono piaciute negli ultimi anni, potete consultare anche le 30 pizze più buone che ho mangiato nel 2020 e le 30 pizze più buone che ho mangiato nel 2021 così, al netto di alcune sovrapposizioni o decadimenti, vi troverete con oltre 100 indirizzi differenti da provare.

Le sessanta pizze più buone che ho provato nel 2022 e nel 2023

Qui sotto la mappa illustrata con le pizzerie citate, poi il dettaglio di ciascuna pizza. Buona consultazione!

50 Kalò

Sede di Roma, Scheda Pizzeria

Pomodorini Torpedini, scarole cotte al vapore, aglio, olive Leccino, capperi di Pantelleria, olio evo irpino.
A Roma ho riscontrato una qualità simile a 50 Kalò di Napoli, al netto delle differenze della mano del pizzaiolo specifico o del forno.

Marinara con Scarole (50 Kalò Roma)

A’ Quartrian’ Pizzeria

Napoli, Scheda Pizzeria

Margherita con pomodoro, mozzarella e olio evo.
Pizzeria dei Quartieri Spagnoli di Napoli che fa una pizza verace con qualche proposta unica e succulenta.

Margherita (A’ Quartarian)

Angelo Pezzella – Pizzeria con cucina

Roma, Scheda Pizzeria

Pomodoro San Marzano DOP, provola di Agerola e pepe.
Pizza napoletana con cornicione visibile ma di taglia S, tra classici e qualche proposta figlia di Angelo Pezzella, assieme ad anche ad omaggi ad altri pizzaioli. Una signora pizza.

Provola e pepe (Angelo Pezzella - Pizzeria con cucina, Roma)

Antico Borgo ai Vergini

Napoli, Scheda Pizzeria

Margherita a rot’ e carrett.
Uno degli ex pizzaioli di “Concettina ai Tre Santi dei bei tempi” ha aperto la propria pizzeria di quartiere con una tipologia di stesura tra le migliori per esaltare gli ingredienti della pizza, molto saporita.

Margherita 2 (Antico Borgo Ai Vergini Rione Sanità Napoli)

Botanike

Catania, Scheda Pizzeria

Salsa di pomodoro, crema di ‘nduja Calabrese, salame nostrano di Brolo, stracciatella di Puglia, pomodorino rosso confit.
Pizza siciliana saporita e scioglievole in una bella location, quella del ben conosciuto centro eventi Ikebana a Catania.

Mangiafuoco (Botanike, Catania)

Bro. Ciro e Antonio Tutino

Napoli, Scheda Pizzeria

Sugo scarpariello, pomodorini del Piennolo del Vesuvio marinati, crema di datterino di collina cotto a legna e pomodori datterini grigliati, fiordilatte, basilico ed olio EVO.
L’ultima generazione dei Tutino realizza una pizza con stesura a ruota di carro moderna, ben lavorata e saporita.

Scarpariello (Bro. Ciro e Antonio Tutino)

Cambia-Menti di Ciccio Vitiello

Scheda Pizzeria

Mozzarella di bufala, pomodoro di corbara, olio extravergine d’oliva aromatizzato al limone, polvere di oliva, pesto di basilico e pepe sichuan.
La “nuova” pizzeria di Ciccio Vitiello propone diverse creazioni estremamente peculiari, con gli impasti a farla egualmente da padrone.

Recensione Negativa (Cambia-Menti di Ciccio Vitiello, Caserta)

Carmnella

Napoli Scheda Pizzeria

Ripieno Salsiccia e Friarielli.
La spettacolare carta dei ripieni di Vincenzo Esposito è supportata anche dalle ottime pizze presenti in carta, soprattutto quelle a base rossa.

Ripieno Salsiccia e Friarielli (Carmnella)

Ciro Pellone Pizzeria

Napoli Scheda Pizzeria

Provola e pepe.
Pizzeria che serve alla grande il quartiere Loggetta e che offre una pizza napoletana moderna e saporita, che non sconfessa la tradizione ed è di un livello decisamente superiore alla media.

Provola e Pepe (Ciro Pellone Pizzeria, Napoli)

Con.to

Formia, Scheda Pizzeria

Base di mozzarella di Bufala, Brunoise di Verdure croccanti (melanzane, zucchine, peperoni), in uscita tonno scottato in crosta di semi di sesamo, olio evo e salsa di soia.
Sapori decisi e avvolgenti Co.ntò è una delle pizzerie più interessanti di Formia, con uno stile di pizza napoletano moderno dal cornicione taglia M.

Tonno scottato (Co.ntò, Formia)

Confine

Milano, Scheda Pizzeria

Pomodoro San Marzano DOP, fiordilatte, basilico, olio extravergine di oliva DOP.
Da Salerno a Milano, la nuova avventura di Francesco Capece pone grande attenzione su impasto e ingredienti di gran pregio, anche se i costi sono decisamente alti.

Confine - Pizza e Cantina, Milano

Da Andrea

Perugia, Scheda Pizzeria

Pomodoro San Marzano DOP, spianata calabra, stracciatella, confettura al peperoncino.
Da Andrea è una pizzeria a pochi km dal centro di Perugia, con cornicione pronunciato e abbinamenti golosi rivolti innanzitutto a un pubblico giovane ma appassionato di pizza.

Lucifer (Da Andrea,Perugia)

Da Zero

Milano, sede di Via Orso, Scheda Pizzeria

Passata di pomodoro datterino giallo, mozzarella di bufala, salsiccia piccante, cacioricotta di capra del cilento.
Da Zero rimane una delle pizzerie più interessanti di Milano, se poi prendiamo in esame gli abbinamenti e il focus sul Cilento, anche tra quelle con maggiore identità e fuori dal coro.

Da Zero, Brera, Milano

Diego Vitagliano Pizzeria

Napoli, sede di Bagnoli, Scheda Pizzeria

Prosciutto cotto artigianale, pomodoro, fiordilatte, funghi e carciofo.
La pizzeria di Diego Vitagliano è una garanzia come impasto e abbinamenti e fa parte di quei locali che hanno ridato piena dignità alla Capricciosa, saporita e con ingredienti finalmente di qualità.

Capricciosa (Diego Vitagliano Pizzerie, Bagnoli)

Extremis

Roma, Scheda Pizzeria

Provola affumicata, passata di pomodoro giallo calabrese, melanzane al forno, dressing di parmigiana, parmigiano reggiano, menta e basilico.
Una pizza napoletana “ibrida” con influenze romane, impasto e abbinamenti sono decisamente validi.

Extremis, Roma

Federico Guardascione Pizzeria

Napoli, Scheda Pizzeria

Margherita con pomodoro San Marzano, fiordilatte di Agerola, parmigiano reggiano, basilico, olio.
Una pizza napoletana attuale e che si fa preferire spesso in degustazione, con impasto scioglievole e sapori curati.

Margherita (Federico Guardascione - il colmo del pizzaiolo, Napoli)

Franco Gallifuoco

Napoli, Scheda Pizzeria

Grotta con scarole, fiordilatte e alici.
La pizzeria di Franco Gallifuoco è letteralmente fuori la stazione centrale di Napoli e tra le varie pizze interessanti offre la tipologia Grotta, un tipo di ripieno che non si “ripone” su se stesso e ha una crosticina croccante, rappresentando la carta d’identità della pizzeria.

Grotta Salsiccia e Friarielli (Pizzeria Franco Gallifuoco)

Giolina

Milano, Scheda Pizzeria

Margherita con fiordilatte di Agerola e pomodoro San Marzano.
Decisamente una delle pizzerie più buone di Milano, dalla qualità dell’impasto fino ai sapori e gli abbinamenti presenti nel menu.

Margherita (Pizzeria Giolina, Milano)

Gusto 79

Falciano del Massico (CE), Scheda Pizzeria

Fiori di zucca, provola, salsiccia, pomodro confit saltato, polvere di spinaci.
Sapori importanti ed avvolgenti per una pizzeria “rustica” in una zona meno battuta per la pizza, molto importante per il vino.

Gusto 79, Falciano del Massico, Caserta

I Borboni

Pontecagnano (SA), Scheda Pizzeria

Pomodoro giallo pelato, olive taggiasche, alici del cantabbrico, origano, pomodorini semisecchi e aglio orsino.
I Borboni fanno uno degli impasti migliori tra quelli realizzati con prefermento biga, se poi anche gli abbinamenti sono di qualità, siamo a cavallo.

Puttanesca (I Borboni Pizzeria, Pontecagnano, Salerno)

I Masanielli – Francesco Martucci

Caserta, Scheda Pizzeria

Pomodoro San Marzano DOP cotto 12 ore. Dopo cottura: pomodoro del piennolo secco, buccia di pomodoro croccante, maionese di pomodoro (senza uova) al latte di soia, origano di montagna, aglio dell’ufita, olio EVO.
La pizzeria di Francesco Martucci si conferma tra le migliori anche nel 2023 sia come impasto che come abbinamenti, in particolare mi è piaciuto quello della Marinara Atomica qui sotto.

Marinara Atomica (I Masanielli - Francesco Martucci)

Impasto 55

Napoli, Scheda Pizzeria

Pomodorini gialli del vesuvio, olive nere Caiazzane,
alici del Mar Cantabrico all’uscita dal forno, burrata campana, basilico e olio extravergine Torretta DOP delle colline Salernitane aggiunto a fine cottura.
Locale che riesce ad emergere nonostante si trovi vicino ad altri “big”, molto bello e ben consegnato dal punto di vista estetico, e nella tipologia di impasto realizzato, digeribile e di ottima masticabilità.

Mar Cantabrico (Impasto 55, Napoli)

Impastovivo

Napoli, Scheda Pizzeria

Fiordilatte di Agerola, pomodorino datterino, pesto di rucola fatto in casa, pois di fonduta di grana, chips croccante di prosciutto crudo di Parma.
Realtà giovane e super focalizzata nel realizzare pizze belle da vedere, non banali negli abbinamenti e soprattutto buone.

Impastovivo, Domenico Fontana. Napoli

Imperatore 1906

Napoli, Scheda Pizzeria

Margherita con fiordilatte di Agerola e pomodoro San Marzano.
Pizzeria napoletana con cornicione taglia M, fa parte delle “nuove proposte” che per fortuna non sacrificano il sapore sull’altare delle lavorazioni “moderne”.

Margherita con pomodoro e fiordilatte di Vico Equense (Pizzeria 1906 Imperatore Napoli)

Inedito – La Pizzeria Gourmet

Brescia, Scheda Pizzeria

Marinara con acciughe, olive e capperi.
La nuova proposta di Antonio Pappalardo è una pizzeria attenta nel servizio, variegata nella proposta di lievitati e molto focalizzata sulla qualità di impasti e ingredienti.

Marinara (Inedito Pizzeria, Brescia)

L’Antica Pizzeria da Michele

Napoli, Scheda Pizzeria

Margherita doppia mozzarella.
L’Antica Pizzeria da Michele continua a proporre il suo inconfondibile stile di pizza a Ruota di Carro: quando in giornata la Margherita è tra le più appaganti in assoluto.

<Margherita (L'Antica Pizzeria Da Michele, San Lorenzo, Napoli)

La Campagnola Pizzería

Napoli, Scheda Pizzeria

Margherita con pomodoro e fiordilatte.
Pizzeria di quartiere, grande attenzione per l’estetica, cottura e sapore delle pizze, soprattutto quelle classiche.

Margherita (La Campagnola Pizzería)

La Figlia del Presidente

Napoli, Scheda Pizzeria

Margherita con fiordilatte, pomodoro, parmigiano reggiano.
Una sicurezza per la pizza napoletana classica, sia nel sapore che nell’impasto scioglievole e soddisfacente.

Margherita (La Figlia del Presidente)

La Notizia 94

Napoli, Scheda Pizzeria

Pomodorini, mozzarella fiordilatte di Agerola, rucola, formaggio grana padano grattugiato, olio di oliva DOP e basilico.
La pizzeria più “gourmet” napoletana di Enzo Coccia ripone estrema cura sugli abbinamenti e propone un impasto delicato e piacevole al morso.

Pomodorini e Rucola (La Notizia 94, Napoli)

La Rita

Sesto San Giovanni (MI), Scheda Pizzeria

Provola affumicata, friarielli, peperone crusco, salsiccia.
Pizzeria molto interessante nell’immediata periferia di Milano, che realizza pizze dai sapori marcati e piacevoli.

La Rita, Sesto San Giovanni, Milano

L’Officina della Pizza

Sarno (SA) Scheda Pizzeria

Capricciosa con prosciutto cotto artigianale, funghi, carciofi, fiordilatte, pomodoro.
Le pizze di Mario Severino a Sarno sono una sicurezza, dagli abbinamenti classici fatti a mestiere fino alle creazioni uniche del pizzaiolo.

Capricciosa (L’Officina della Pizza)

Marghe

Milano, Scheda Pizzeria

Passata di pomodoro San Marzano, provola affumicata di Agerola, melanzane al forno, pomodorini semy-dry, ricotta salata.
Una delle prime pizzerie che ha portato a Milano la pizza moderna in stile napoletano, ancora oggi il livello delle pizze “storiche” introdotte anni fa rimane alto.

Marghe, Plinio, Milano

Margherì

Mondragone (CE), Scheda Pizzeria

Velo di pomodoro San Marzano, fiordilatte di Agerola, lardo al basilico, pomodorini semi-dry e ricotta salata.
Grandi miglioramenti nella pizzeria di Nicola Taglialatela, sia nell’impasto che negli abbinamenti che nel locale.

Lardo al Basilico (Margherì, Mondragone, Caserta)

Mater

Fiano Romano (RM) Scheda Pizzeria

Elisir, realizzata con pomodorino giallo di Corbara, pomodoro rosso di Corbara, basilico, origano, emulsione di aglio nero fermentato.
Pizzeria accogliente ed elegante che offre una pizza “a degustazione”; Amalia Costantini è indubbiamente la Regina del Lievito Madre e di abbinamenti molto soddisfacenti.

Elisir (Mater, Fiano Romano)

Materia

Cellole (CE), Scheda Pizzeria

Peperoncini verdi di fiume saltati in padella con i pomodori, salsiccia artigianale con finocchietto e peperoncino, fettine di caciocavallo stagionato fuso al cannello, pacchetelle di pomodoro semi-dry.
La pizzeria di Marco Petruccelli serve con un prodotto di livello tutto il litorale domitio e le altre zone limitrofe, oltre ad essere la pizzeria più interessante di Cellole.

Provolone del Monaco (Materia, Cellole, Caserta)

Maturo Lab

Terni, Scheda Pizzeria

Panna, prosciutto crudo, fiordilatte, blu di bufala, pere, noci.
La prima pizzeria “pura” di Terni da visitare, la pizza in foto è particolarmente indovinata e saporita.

Audace (Maturo Lab Terni)

OMG! La pizza di Gennaro Melillo

Napoli, Scheda Pizzeria

Emulsione di pomodoro San Marzano, fiordilatte, pomodorino giallo del Vesuvio, pomodorino rosso semidry, crumble di pane al basilico, parmigiano, olio evo.
OMG! è una delle nuove aperture di Napoli e si posiziona subito tra le pizzerie eccellenti in città.

Pomodoro e crumble di pane (OMG! La pizza di Gennaro Melillo)

Oliva da Carla e Salvatore

Napoli, Scheda Pizzeria

Margherita con pomodoro e fiordilatte.
Nel centro della Sanità, di fronte le catacombe di San Gaudioso, una pizzeria di quartiere che offre una pizza taglia L saporita e molto soddisfacente.

Margherita (Oliva - da Carla e Salvatore, Napoli)

Oven

Parma, Scheda Pizzeria

Cicoria lunga ripassata, fior di latte campano, pomdorino ciliegino semi dry, scaglie di caciobufala, basilico e olio evo.
Una delle realtà più interessanti che ho provato a Parma, con alcuni picchi come quello raggiunto dalla pizza in foto.

Cicorietta (Oven, Parma)

OWAP

Napoli, sede della Pignasecca, Scheda Pizzeria

Margherita con fiordilatte e pomodoro San Marzano.
Pizzeria di nuova generazione aperta recentemente a Napoli, livello assoluto sia nell’impasto che nei sapori scelti, con una proposta di abbinamenti in menu per niente scontata.

Margherita (OWAP, Pignasecca, Napoli)

Pepe in Grani

Caiazzo (CE), Scheda Pizzeria

Mozzarella di bufala, fonduta di Grana Padano, composta di pomodoro, basilico liofilizzato, scaglie di grana stagionate 24 mesi.
La Scarpetta di Franco Pepe è un’intramontabile e incredibile garanzia, la pizzeria rappresenta sempre un’esperienza di prim’ordine, dal servizio alla qualità di fritti e pizze.

Scarpetta (Pepe in Grani, Caiazzo, Caserta)

Pizzeria Clementina

Roma, Scheda Pizzeria

Pomodoro migliarese, stracotto di datterino, bufala stracciata e pesto di basilico.
Tra le pizzerie esponenti della “nuova ondata” della pizza romana, che ha alzato l’asticella in termini di impasto e qualità degli abbinamenti, meglio integrati tra loro.

Pizzeria Errico Porzio

Napoli, sede di Soccavo, Scheda Pizzeria

Pomodoro corbarino schiacciato a mano, mozzarella di bufala, grattugiata di pecorino.
La sede originale di Errico Porzio regala sempre grandi soddisfazioni e sapori avvolgenti.

Corbarì (Pizzeria Porzio, Soccavo, Napoli)

Pizzeria da Lioniello

Succivo (CE) Scheda Pizzeria

Crema di friarielli, salsiccia, provola di Agerola.
Versione leggermente rivisitata di quella classica che brilla per sapore e delicatezza; quando in giornata Lioniello fa un’ottima pizza cotta bene e con impasto di buona consistenza.

Salsiccia e Friarielli (Pizzeria da Lioniello, Succivo, Caserta)

Pizzeria Luca Brancaccio

Caserta, Scheda Pizzeria

Filetto di pomodoro al basilico, cialda di conciato romano e pecorino romano, cornicione in crosta di grana grattugiato, olio piccante, aglio rosso di Nubia, filamenti di peperoncino dolce.
Tipologia di pizza casertana declinata in chiave attuale, pizze saporite supportate da un impasto sapido e consistente.

Scarpariello (Pizzeria Luca Brancaccio, Caserta)

Pizzeria Oliva

Napoli, Scheda Pizzeria

Margherita con pomodoro e fiordilatte.
Oliva è la classica pizzeria di quartiere di livello assoluto, che con le pizze codificate raggiunge picchi molto elevati.

Margherita (Pizzeria Oliva, Napoli)

Pizzeria Pavia

Napoli, Scheda Pizzeria

Scarpariello: mix di datterini gialli e rossi, fiordilatte, parmigiano reggiano e pecorino.
Alle spalle di Pizza del Plebiscito una pizzeria di quartiere che realizza pizze davvero soddisfacenti.

Pizza Scarpariello (Pizzeria Pavia, Napoli)

Pizzeria Troisi

Napoli, Scheda Pizzeria

Salsa scarpariello classica con pomodoro del piennolo, parmigiano, basilico e pecorino.
Una proposta di qualità fuori dal coro al Vomero, Napoli, con la ricerca di farine e prodotti più di nicchia e lavorazione che segue pesantemente la disponibilità del prodotto stesso.

Scarpariello (Pizzeria Troisi, Napoli)

Pizzium

Napoli, Scheda Pizzeria

Margherita con pomodori pelati, spolverata di formaggio grattuggiato e fiordilatte di Agerola.
La prima sede al sud di Pizzium prone una pizza ancora più curata in termini di estetica e sapore, una bella Margherita moderna.

Margherita (Pizzium Napoli)

Pucci e Manella

Formia (LT), Scheda Pizzeria

Crema di melanzane, fiordilatte, salsiccia, crumble di pane, scaglie di parmigiano 24 mesi.
Pucci e Manella è attualmente la pizzeria più interessante di Formia, città in grande ascesa per quanto riguarda la pizza.

Pomodoro San Marzano, nduja di Bassiano, friggitelli, salsiccia paesana di Maranola, fiordilatte Alveti e Camusi, crumble di pane olio evo (Pucci e Manella)

Pizzeria IQuintili

Roma, sede di Furio Camillo, Scheda Pizzeria

Carbonara con uovo disidratato e grattugiato, crema di pecorino e guanciale croccante.
Tra gli impasti più di pregio presenti nel mondo pizza, supportati da abbinamenti ben bilanciati e saporiti.

Carbonara (IQuintii Furio Camillo, Roma)

Rosetta – Pizza e Cantina

Catania, Scheda Pizzeria

Alici, fiordilatte, burrata, scarola infornata, pomodorini rossi.
Rosetta è la nuova avventura di Giovanni Zuccarello, già Sazi e Sani, innestata in un locale che propone diversi tipi di impasto e una fornita e ragionata carta dei vini.

Alici e Scarola riccia (Rosetta - Pizza e Cantina, Catania)

Sciara

Catania, Scheda Pizzeria

Vellutata di cavolo rosso, fiordilatte, stracciatella, zucchine grigliate, datterino di confit giallo, scaglie di peperone crusco.
A Catania Sciara è una delle pizzerie che offre una maggiore identità nella propria offerta, dalla qualità dell’impasto fino all’ottima carta dei vini.

Vellutata di cavolo rosso (Sciara Pizzeria Vulcanica, Catania)

Sestogusto

Torino, Scheda Pizzeria

Impasto soffice con ricotta di capra, carpaccio di Fassona, mostarda al miele e al tartufo, tartufo nero, erbe aromatiche di stagione.
Locale elegante con in carta diversi tipi di impasto e pizza a degustazione, assieme ad abbinamenti ragionati e di pregio: la pizzeria di Massimiliano Prete è nel gotha di quelle presenti a Torino.

Carpaccio di fassona (Sestogusto via Stampatori, Torino)

Sorbillo

Napoli, sede Via dei Tribunali, Scheda Pizzeria

Provola e pepe.
La prima sede ai tribunali di Sorbillo per me rimane ancora oggi la migliore, per atmosfera e il tipo di pizza che viene servita nel piatto.

Provola e pepe (Sorbillo Tribunali)

Tavolo Riservato

Napoli, Scheda Pizzeria

Crema vivace di friarielli, salsiccia di bovino autoctono razza agerolese, provola affumicata, pane raffermo profumato, basilico e peperone crusco.
Altra nuova pizzeria in città; la nuova avventura di Marcello Fontana e Gianni Barone propone da subito una pizza di livello assoluto.

Salsiccia e Friarielli in doppia cottura (Tavolo Riservato, Napoli)

Vico Pizza & Wine

Roma, Scheda Pizzeria

Pomodoro corbarino, fiordilatte, prosciutto cotto artigianale, parmigiano reggiano DOP e olio extravergine di oliva penisola Sorrentina DOP.
L’avventura romana di Enzo Coccia è di gran pregio e propone lo stesso ottimo prodotto di Napoli, forse ancora più curato in questo locale all’interno di un palazzo creato nei primi anni del 1500 e a pochi passi dal Pantheon e dal Senato di Roma.

La Corbarino (VICO Enzo Coccia)

Vivanda

Napoli, Scheda Pizzeria

Provola di bufala, salsiccia di bufala, funghi Cappellacci, rosmarino, erba cipollina, riduzione di vino bianco, parmigiano reggiano.
Mariano Varriale, scuola Enzo Coccia, propone una pizza delicata e al contempo saporita, con tante creazioni che mi sono piaciute molto.

Vivanda, Napoli

BONUS LINK

Se non siete ancora sazi di aver apprezzato tutto questo ben di dio in Italia, qui di seguito c’è qualche link aggiuntivo che scavalla il mondo pizza oltre il Bel Paese, a partire da alcune recensioni di pizzerie giapponesi che ho provato nel 2023 fino alle 40 migliori dove mangiare nel Sol Levante, in attesa della nuova guida biennale che pubblicheremo con Garage Pizza e la Camera di Commercio italiana a Tokyo nel 2024. E ancora, cinque pizzerie nelle quali mangiare a Barcellona, alcune che realizzano un’ottima pizza fritta e una selezione di editoriali che potrebbero catturare la vostra attenzione!

Lascia un commento